Facebook
Twitter
WhatsApp
Email

Benvenuti in un’avventura emozionante nel mondo degli investimenti, guidata da un esperto che condivide saggezza e intuizioni su un tema fondamentale: l’oro. In questo coinvolgente video, esploriamo insieme il motivo per cui l’oro continua a essere una scelta di investimento attraente nonostante i suoi massimi storici.

Ma perché l’oro continua a salire? Questa è la domanda che molti si pongono di fronte ai massimi storici raggiunti da questo prezioso metallo. Tuttavia, l’esperto ci offre una prospettiva illuminante: l’oro non è semplicemente caro, è piuttosto il termometro dell’economia mondiale. Riflette la situazione economica globale e agisce come un indicatore affidabile delle sfide e delle opportunità finanziarie che ci circondano.

Quando le persone si preoccupano del prezzo elevato dell’oro, l’esperto ci ricorda che il suo valore relativo è una questione di prospettiva. Guardare al passato può essere ingannevole: dieci anni fa, molte cose costavano meno, ma questo non significa che dovremmo aspettarci che i prezzi tornino indietro nel tempo. L’oro, con la sua stabilità e la sua valutazione nel corso degli anni, rimane un punto di riferimento affidabile per gli investitori.

Ciò che rende particolarmente interessante l’attuale trend di aumento dei prezzi dell’oro è il fatto che le banche centrali stanno tornando ad accumularlo. Questo è un segnale significativo che non possiamo ignorare. Non solo le banche centrali dei paesi emergenti, ma anche istituzioni finanziarie di grande rilievo come la Federal Reserve e la Banca Centrale Europea stanno aumentando le loro riserve d’oro. Questo suggerisce che ci sono cambiamenti importanti in corso nell’arena finanziaria globale.

Secondo l’esperto, dietro questo aumento dell’acquisto di oro da parte delle banche centrali potrebbe esserci una ragione ben precisa: Taiwan. Questo piccolo ma strategico paese potrebbe rappresentare uno snodo cruciale nell’economia e nella finanza mondiale, e il suo ruolo potrebbe essere fondamentale per comprendere i movimenti futuri del mercato dell’oro e oltre.

In questo video avvincente, l’esperto ci offre una prospettiva unica e preziosa sul mondo degli investimenti in oro. Attraverso il suo acume e la sua esperienza, ci guida attraverso i complessi meandri del mercato, offrendo consigli pratici e stimoli intellettuali che possono aiutare gli investitori a prendere decisioni informate e sagge sul loro futuro finanziario.

Quindi, se sei curioso di scoprire di più su questo affascinante mondo degli investimenti in oro e sulle tendenze attuali del mercato, non perderti questo video. È un’opportunità unica per arricchire la tua conoscenza e prendere decisioni finanziarie più consapevoli e informate.

Ecco una panoramica generale del prezzo dell’oro negli ultimi 100 anni:

1. Periodo tra le guerre mondiali (1920-1939): Dopo la prima guerra mondiale, il prezzo dell’oro era soggetto a significative fluttuazioni a causa degli squilibri economici e delle politiche monetarie. Durante la Grande Depressione degli anni ’30, il prezzo dell’oro salì a causa dell’incertezza economica.

2. Seconda guerra mondiale e Bretton Woods (1939-1971): Durante la seconda guerra mondiale, il prezzo dell’oro fu fissato dalle autorità governative per sostenere lo sforzo bellico. Dopo la guerra, il sistema di Bretton Woods stabilì un regime di cambio fisso con il dollaro statunitense come valuta di riserva, fissando il prezzo dell’oro a 35 dollari l’oncia. Questo sistema limitava la fluttuazione del prezzo dell’oro.

3. Anni ’70 e ’80: Verso la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70, il sistema di Bretton Woods iniziò a crollare e il prezzo dell’oro cominciò a salire. Nel 1971, il presidente Nixon abbandonò il sistema di Bretton Woods, permettendo al prezzo dell’oro di fluttuare liberamente. Durante gli anni ’70, il prezzo dell’oro salì notevolmente, raggiungendo un picco di oltre 800 dollari l’oncia nel 1980 a causa dell’instabilità economica e geopolitica.

4. Anni ’90 e inizio del 2000: Durante gli anni ’90 e all’inizio del nuovo millennio, il prezzo dell’oro rimase relativamente stabile, oscillando intorno ai 300-400 dollari l’oncia. Questo periodo fu caratterizzato da una maggiore stabilità economica e dalla crescita dell’economia globale.

5. Periodo post-2008: Dopo la crisi finanziaria del 2008, il prezzo dell’oro aumentò significativamente a causa della crescente incertezza economica e delle politiche di stimolo monetario adottate dalle banche centrali. Il prezzo dell’oro raggiunse un picco storico di oltre 1900 dollari l’oncia nel settembre 2011.

6. 2011-2022: Dopo il picco del 2011, il prezzo dell’oro ha subito delle fluttuazioni, ma ha mantenuto un trend rialzista generale, spinto dalla persistente incertezza economica, geopolitica e dalla politica monetaria accomodante delle banche centrali.

7. Aprile 2024: L’oro tocca il prezzo di 2,419 dollari all’oncia. Massimo storico. 

In sintesi, il prezzo dell’oro ha subito notevoli cambiamenti nel corso degli ultimi 100 anni, influenzati da una serie di fattori economici, politici e geopolitici.

Il prezzo dell’oro è comunemente quotato in termini di “oncia troy” o semplicemente “oncia”, che è un’unità di misura di massa utilizzata nel mondo finanziario e nel commercio di metalli preziosi.

Un’oncia troy, utilizzata per misurare il peso degli elementi preziosi come l’oro e l’argento, corrisponde a circa 31,1035 grammi. 

Prezzo per ONCIA - aggiornato al 22 Luglio 2024